Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rubano scooter sotto l'occhio delle telecamere (spente)

Su.Mi.
  • a
  • a
  • a

Uno scooter rubato all'interno del cortile del liceo classico. Un caso che è solo l'ultimo di una lunga serie. Dai motorini alle biciclette, fino alle borse, i portafogli e addirittura i libri. A segnalare il fenomeno Filippo Ciavaglia, padre del ragazzo a cui è stato rubato lo scooter, attraverso una lettera nella quale viene sottolineata la gravità dei fatti che si stanno susseguendo negli spazi adiacenti al liceo classico Frezzi ma soprattutto la mancanza di risorse a disposizione della scuola per far sì che l'ambiente venga vigilato adeguatamente."Nel giro di un mese - afferma Ciavaglia -  all'interno del corteo del liceo classico Frezzi si sono verificati in piena mattina alcuni furti, tra cui anche quello di uno scooter. Il fatto è stato denunciato al commissariato di polizia che sta cercando di risalire ai responsabili e proprio in sede di indagine è emerso che le telecamere poste all'interno del cortile della scuola erano spente. Come mi è stato riferito dai dirigenti scolastici, le risorse a disposizione della scuola sono minime e quindi a rimetterci è la sicurezza, a dimostrarlo il non utilizzo delle telecamere".