Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Accusato di stalking non vede la figlia, scagionato dopo tre anni

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

“Sono stato assolto con formula piena, ma la mia vita è segnata e il rapporto con la mia bambina compromesso”. Ha dovuto attendere tre anni per ottenere giustizia, quella in cui ha sempre creduto al di là della sofferenza personale. Ma nonostante ciò, oggi, alla soglia dei 48 anni, questo padre accusato di stalking dalla sua ex compagna, ha ben poco di cui essere soddisfatto. “La sentenza del tribunale di Perugia - spiega - ha sancito la mia piena innocenza e rigettato di conseguenza le infamie a cui sono stato sottoposto in questi lunghi anni; in fin dei conti, però, per me nulla è cambiato e il dolore resta: l'unica cosa che volevo, dopo la separazione dalla mia ex, era poter restare vicino a mia figlia, invece a causa della gogna, anche mediatica, a cui sono stato sottoposto mi è stato impossibile esserle accanto”. Una sentenza, quella emessa dal tribunale, che con le sue conclusioni non lascia dubbi: “Dall'esame degli atti emerge la chiara insussistenza del reato ascritto all'imputato”. Poche parole per chiudere una vicenda giudiziaria costata cara all'uomo, al padre additato dalla ex compagna come un persecutore. "In questi anni mi è stato impedito di vedere mia figlia, di starle vicino, di darle il mio amore e di farle capire quanto lei sia importante per me; la mia vicenda dovrebbe per lo meno servire da lezione sia a chi amministra la giustizia sia all'opinione pubblica che è sempre pronta a condannare l'uomo, il padre, l'ex marito o l'ex compagno sull'onda dell'emotività. Non sempre le donne, le mamme sono vittime. Io me ne sono dovuto andare da Foligno, perché era diventato impossibile vivere qui con addosso un'accusa così brutta come quella di stalking”. L'uomo, prima ancora della sentenza di assoluzione, aveva ottenuto piena libertà di vedere sua figlia da parte del tribunale dei minori di Perugia. SERVIZIO COMPLETO SULL'EDIZIONE DI DOMENICA PRIMO MARZO DEL CORRIERE DELL'UMBRIA