Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Dopo Gubbio ecco Foligno: si radunano ciclisti e motociclisti

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

A Foligno non bastano gli appelli rinnovati dal sindaco Stefano Zuccarini e la decisione presa dallo stesso di chiudere i parchi al pubblico fino a domani, 17 maggio, per evitare il ripetersi di assembramenti e situazioni che potrebbero rivelarsi pericolose per la salute pubblica a seguito della pandemia da Coronavirus. Approfittando della splendida giornata primaverile, dopo due giorni di tempesta - e dell'allentamento palese dei controlli - in questa domenica 17 maggio 2020, di prima mattina, gruppi formati da numerose persone si sono date appuntamento in vari luoghi della città per andare, tutti insieme, a pedalare in mountain bike o bici da strada e dopo aver attraversato uniti le principali strade della città si sono diretti in vari luoghi delle pianure e delle colline circostanti. Alcuni gruppi hanno scelto le alture di Sassovivo. Veri e propri assembramenti - in zona porta Romana ne sono stati notati almeno tre anche di alcune decine di persone, una vicina all'altra e senza alcuna protezione - come era solito nei weekend in cui non era in vigore lo stato d'emergenza. Gruppi meno numerosi si sono invece formati tra appassionati di motocross. Il tutto tra lo stupore di chi - invece rispettoso delle regole - è andato in solitario a fare jogging o a passeggiare per tenersi in forma, magari con un amico o un parente, ma a debita distanza come prevedono le norme attualmente in vigore. L'augurio è che i comportamenti degli irresponsabili che non rispettano le regole non mettano in pericolo la salute collettiva e, soprattutto - alla luce anche dagli appelli giunti ieri dal ministero della Salute e dall'Istituto superiore di sanità che indicano proprio l'Umbria tra le regioni a maggior rischio di una ripresa del virus - che non obblighino poi tutti a ripiombare nel lockdown e nell'incubo di una pandemia dilagante. Appena due giorni fa, sempre in Umbria, si era registrato il caso di assembramenti pericolosi a Gubbio. Qui a Foligno le proporzioni (per fortuna) sembrano essere comunque ben diverse, ma i rischi sono uguali.