Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Foligno, gli svuotano casa e conti correnti mentre è in carcere

Maurizio Muccini
  • a
  • a
  • a

E' finito dietro le sbarre con l'accusa di maltrattamenti e lesioni ai danni della giovane moglie. E nel periodo di detenzione ha più volte chiesto aiuto alla sorella e al marito di lei, che risiedono  a Torino. Che avrebbero dovuto tenere sotto controllo, oltre che la sua abitazione, anche la sua situazione economica. Così il 25enne folignate, una volta uscito dal carcere di Spoleto, ha continuato a scontare la sua pena (con la misura restrittiva dei domiciliari) proprio nel capoluogo piemontese. Ospite appunto della coppia, tra l'altro sempre disponibile ad accompagnarlo a tutte le udienze in programma nel tribunale della città del Festival. Ma una volta ottenuta la piena libertà, il giovane scopre che il suo appartamento di Foligno era stato svuotato di tutti gli oggetti di valore e delle attrezzature da lavoro custodite in un magazzino esterno. Mentre il conto corrente bancario a lui intestato è completamente prosciugato. Da qui le nuove indagini, che conducono dritte alla sorella. Che finisce sotto accusa. Ora la palla passa alla Procura.