Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Allarme truffe, deve pagare tre bollette per lo stesso servizio

Susanna Minelli
  • a
  • a
  • a

“Buongiorno, siamo del servizio elettrico. Possiamo farle risparmiare oltre il 30% sulle bollette, le interessa?” Il copione è sempre lo stesso. Di solito si presentano alla porta in due, ben vestiti e cordiali. E la maggior parte delle volte vengono mandati via anche in malo modo per paura che dietro quei giovani dal sorriso smagliante si nasconda la truffa. Anche perché casi di questo genere si sono moltiplicati negli ultimi tempi. A confermare questa tendenza anche Federconsumatori. “Proprio in questi giorni - spiega il presidente Alessandro Petruzzi - stiamo seguendo il caso di una signora del posto che si è trovata a pagare tre bollette dello stesso tipo ignara di aver firmato tre diversi contratti. Il danno è ingente, poiché si va incontro a pagamenti esorbitanti da sostenere soprattutto quando scatta la mora”. Perché il raggiro è facile da compiere e di episodi così ne sono susseguiti tanti. A volte non è necessario nemmeno firmare nulla per ritrovarsi inguaiati. Basta semplicemente far visionare una vecchia bolletta. E' successo così in molti casi. Uno dei due tiene impegnato a parlare il malcapitato, l'altro scatta una foto alla ricevuta per trarne i codici pod e pdr necessari per fare la stipula. O meglio falsificare il contratto con tanto di firma. “Il consiglio di Federconsumatori - spiega Petruzzi - è in primo luogo di evitare di fare contratti con gli operatori porta a porta. Se proprio si ha intenzione di stipulare un contratto, il consiglio è di farsi lasciare i moduli necessari per un giorno, in modo da poterli visionare. I malintenzionati di solito hanno la foga di chiudere la pratica subito. Se ci si trova di fronte persone corrette, torneranno”.