Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Beccati a spacciare cocaina davanti a un esercizio pubblico, in manette

default_image

I due malviventi hanno cercato di risalire in auto prima di essere bloccati dai militari. Due denunciati per favoreggiamento

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

I carabinieri di Foligno hanno arrestato per detenzione di stupefacente ai fini di spaccio due giovani albanesi di 23 e 19 anni. I militari in seguito a segnalazione di movimenti sospetti si erano appostati nei pressi di un esercizio pubblico dove hanno notato sopraggiungere i due giovani a bordo di un'autovettura di colore scuro. Qui si sono diretti verso un giovane seduto su uno dei tavolini esterni ma evidentemente avvertendo qualcosa di strano hanno invertito velocemente la direzione di marcia e hanno cercato di risalire in auto. Ma non hanno fatto in tempo perché sono stati fermati dai militari. Dopo la perquisizione personale sono stati trovati in possesso di due dosi di cocaina, già confezionate in due piccoli sacchetti e pronti per lo spaccio, un telefono cellulare e quasi 100 euro in contanti provento dell'attività. Una volta portati negli uffici i telefoni dei due malviventi hanno continuato a squillare. Così i carabinieri fingendosi per i due spacciatori hanno fissato alcuni appuntamenti: arrivati a destinazione gli acquirenti si sono quindi ritrovati di fronte le forze dell'ordine: per due di loro è scattata la denuncia per favoreggiamento, visto che hanno tentato di coprire l'attività di spaccio.