Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Foligno, costretta a lavorare a 80 anni: pensionata riceve aiuto da un imprenditore

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Vittoria ha incontrato il suo benefattore. La pensionata che nei giorni ha scritto al Corriere per raccontare come a 80 anni sia ancora costretta a lavorare per colpa di una pensione con la quale non riesce ad arrivare a fine mese  (LEGGI), ha ricevuto un piccolo aiuto economico. Una somma che non cambierà la sua vita ma certo un aiuto importante che le ha regalato una forza e una fiducia rinnovata nel presente. L'imprenditore folignate era rimasto colpito dal racconto dell'anziana che il prossimo giugno spegnerà 80 candeline e ancora è costretta a fare le pulizie in cinque condomini. “Sì, ci siamo incontrati e io mi sono commossa - racconta Vittoria - Con le mie parole volevo solo sfogarmi e non pensavo che qualcuno potesse fare un gesto nei miei confronti di questo tipo. Non ho parole”. Con i soldi ricevuti pagherà intanto le bollette dell'acqua e forse farà pure qualche regalo ai nipoti per Natale. Nella sua lettera l'anziana folignate aveva manifestato tutto il suo sdegno nei confronti dell'aumento di 25 centesimi delle pensioni, dicendo: “E' una vergogna”.