Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nostradamus, le profezie per il 2023: tutto quello che accadrà il prossimo anno

  • a
  • a
  • a

Anche quest'anno niente di buono secondo Nostradamus. Un appuntamento fisso, le profezie del divinatore noto astrologo e farmacista vissuto intorno al 1.500, che non poteva mancare per il 2023. Solitamente un campionario di tragedie e sciagure qualificate però dal Cicap (Comitato italiano per il controllo delle affermazioni sulle pseudoscienze) come non in grado di predire alcun evento futuro. E quindi le profezie del divinatore vanno prese per quello che sono: un appuntamento fisso alla fine dell’anno da prendere con curiosità e sarcasmo.

 

 

Quindi dopo un 2022 tra guerre e catastrofi naturali ed epidemie oltre a problemi sociali e instabilità politiche ed economiche, puntuale anche per il 2023 la previsione della Terza Guerra Mondiale. Qualcosa del genere era stata anticipata già nel 2022 e a febbraio era scattata l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia che ha provocato un conflitto che ha coinvolto in modi e maniere diverse anche altre potenze regionali e mondiali. Questa volta gli interpreti indicano Cina e Taiwan come protagonisti della guerra predetta da Nostradamus, dopo le tensioni che già si sono verificate nei mesi scorsi anche con gli Stati Uniti. “Sette mesi di grande guerra, gente morta per il male”, si legge nelle quartine.

 

 

Poi la terribile profezia che recita che “così in alto salirà il grano che l’uomo mangerà il suo prossimo”. Cannibalismo: le estreme conseguenze della crisi economica e alimentare insomma. Poi l’arrivo di un “fuoco celeste quando le luci di Marte si spegneranno”, e quindi una colonizzazione del pianeta destinata a fallire. Niente di buono neanche per l’ambiente: “La terra arida diventerà sempre più riarsa, e ci saranno grandi inondazioni quando si vedrà l’arcobaleno”.

 

Le Profezie è l'opera più nota di Nostradamus: costituite da gruppi di 100 quartine dal tono talmente ambiguo da poter essere interpretate in infiniti modi. Nostradamus è comunque considerato con San Malachia il veggente più conosciuto della storia. Secondo alcuni ha predetto la Rivoluzione Francese, la bomba atomica, l’ascesa al potere di Adolf Hitler e gli attentati dell’11 settembre. Il Cicap smentisce categoricamente.