Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pelè "ricoverato nel reparto per le cure palliative. Non risponde più alla chemio": l'allarme dal Brasile

  • a
  • a
  • a

Sono ore difficili quelle che sta vivendo Pelè - Edson Arantes do Nascimento, 82 anni - leggenda del calcio ricoverata da alcuni giorni all'ospedale Albert Einstein di San Paolo. I media brasiliani hanno smentito l'ultimo bollettino medico diramato ("Pelè sta meglio, migliora") raccontando che in realtà l'ex calciatore e simbolo del Brasile non risponderebbe più alla chemioterapia e sarebbe ricoverato in un reparto per le cure palliative. Pelè non risponderebbe più alle terapie contro il tumore all'intestino contro cui combatte da oltre un anno. Secondo il quotidiano A Folha il tumore si sarebbe esteso anche a polmoni e fegato. 

 

 

La figlia di Pelè il ricovero del 29 novembre aveva provato nelle ultime ore a tranquillizzare tutti con un post sui socia: "Ciao amici. I media stanno di nuovo impazzendo. Mio padre è ricoverato in ospedale e sta regolando i farmaci da prendere. Nessuna sorpresa o emergenza. È lì per alcuni controlli mensili che ha fatto da quando gli è stata diagnosticata la malattia". Ma i media smentiscono questa versione e raccontano un quadro clinico compromesso.

 

 

 Pelé, tre volte vincitore di una Coppa del Mondo di calcio (unico calciatore ad aver vinto tre Mondiali: 1958, 1962 e 1970), è stato insignito dalla Fifa, dal Cio e dall'Iffhs del titolo di calciatore del secolo (oltre che Pallone d'oro del secolo e Pallone d'oro onorario). Ha legato la sua carriera al Santos (vincendo 10 volte il campionato Paulista, 4 quello di Rio-San Paolo e 6 il Brasileiro oltre a 5 Taça Brasil e 2 Libertadores e altrettante Intercontinentali). Nella parte finale della carriera ha giocato con i New York Cosmos vincendo il campionato Nasl. La Fifa gli riconosce il record di reti realizzate in carriera, 1281 in 1363 partite (757 in 816 incontri ufficiali).