Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mondiali, Olanda e Senegal le prime qualificate agli ottavi di finale in Qatar

  • a
  • a
  • a

Missione compiuta per l’Olanda che si qualifica per gli ottavi di finale della Coppa del Mondo, come prima del Gruppo A. Alla squadra del ct Van Gaal è bastato superare i padroni di casa del Qatar per 2-0 nell’ultima partita del girone, grazie ad una rete dell’ormai stella emergente Cody Gakpo e al raddoppio di De Jong. Insieme all’Olanda passa il turno anche il Senegal, che ha sconfitto l’Ecuador per 2-1 grazie ad un rigore di Sarr e ad un gol dell’ex Napoli Koulibaly. Non è bastata ai sudamericani la rete dell’ex interista Caicedo. Negli ottavi, gli olandesi affronteranno la seconda del Girone B . Il Senegal, invece, se la vedrà con la prima del Gruppo B.

 

 

Orange sempre in controllo della gara contro il Qatar, troppo netto il divario di forze in campo. La squadra di Van Gaal deve però attendere quasi la mezz’ora per sbloccare il risultato, vale a dire il 26’ quando Gakpo batte il portiere qatariota con un potente destro dal limite dell’area. Per l’attaccante olandese è il terzo gol in tre partite ai Mondiali. Nella ripresa, l’Olanda spegne subito ogni velleità del Qatar trovando il raddoppio al 49’ con De Jong abile a ribadire in rete un tiro di Depay respinto dal portiere.

 

 

Al Khalifa International Stadium, invece, il Senegal domina la gara contro l’Ecuador trascinata da uno scatenato Sarr. Il giocatore di proprietà del Watford ha messo in seria difficoltà la difesa ecuadoriana, riuscendo nel finale di primo tempo a procurarsi e a trasformare il calcio di rigore dell’1-0. Ecuador in difficoltà e quasi mai pericoloso dalle parti di Mendy, ma che nella ripresa trova a sorpresa il pareggio al 67’ grazie ad un gol dell’ex laziale Caicedo. Neanche il tempo di esultare e il Senegal si riporta avanti al 70’ con un gran gol dell’ex bandiera del Napoli Koulibaly che vale di fatto la qualificazione. Inutile l’assalto finale dell’Ecuador alla porta di Mendy, che si oppone alla conclusione più pericolosa di Plata.