Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

In Ucraina 590 soldati russi uccisi in un giorno. Il numero complessivo sale a quasi 88mila

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Dati drammatici dall'Ucraina. I militari di Kiev nell'aggiornamento quotidiano sostengono che sono stati uccisi 590 militari russi in un solo giorno. Salgono quindi a 87.900 i soldati di Vladimir Putin che hanno perso la vita sul campo di battaglia. Un numero che da solo dovrebbe essere sufficiente per far comprendere la follia della guerra e spingere su un tavolo di pace. Alle vittime russe, infatti, vanno aggiunti i soldati del Paese invaso e i civili. Un bilancio disastroso. Ma si continua a pensare alle operazioni militari. Potrebbe esserci un cambio di scenario inaspettato per quanto riguarda la situazione della centrale nucleare di Zaporizhzhia, al centro di accuse reciproche da parte di Mosca e Kiev per gli attacchi che, spesso sempre più vicini, aumentano il rischio di danni all'impianto con conseguenti fughe radioattive. I russi potrebbero decidere di lasciare la centrale sotto il controllo dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea). Lo ha riferito Petro Kotin, presidente di Energoatom, l'operatore per l'energia nucleare in Ucraina.