Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La guerra, muore ministro della Bielorussia. "Forse avvelenato. Era uno dei pochi non influenzati dalla Russia"

  • a
  • a
  • a

E' stato davvero ucciso? Possibile che Vladimir Makei, 64 anni, capo del ministro degli Esteri bielorusso, sia stato avvelenato? A ipotizzare che sia morto così è Anton Gerashchenko, consigliere del ministero dell'Interno ucraino. Sui sociale commenta la morte improvvisa del ministro della Bielorussia. "Makei - scrive - è stato nominato come possibile successore di Lukashenko. Era uno dei pochi non sotto l'influenza russa. Le voci dicono che questo potrebbe essere un segnale per Lukashenko". Ovviamente la versione russa è di tutt'altra matrice: "Siamo scioccati dalle notizie sulla morte del capo del ministero degli Esteri della Repubblica di Bielorussia, Vladimir Makei. Le condoglianze ufficiali del ministero degli Esteri russo saranno pubblicate nel prossimo futuro". Spiega sui sociale la portavoce, Maria Zakharova. Il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko ha inviato le proprie condoglianze alla famiglia e agli amici di Vladimir Makei.