Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mondiali 2022, il caso della fascia arcobaleno: chi la indossa viene ammonito, le squadre rinunciano

  • a
  • a
  • a

"Siamo molto frustrati dalla decisione della Fifa che riteniamo senza precedenti". È durissima la risposta della Football Association inglese e delle altre sei federazioni che hanno rinunciato a vestire la fascia di capitano con la scritta One Love in occasione delle loro partite alla Coppa del Mondo. Nel comunicato con cui annunciano la marcia indietro, per evitare sanzioni disciplinari da parte della Fifa ai capitani, le Federazioni ricordano che "abbiamo scritto alla Fifa a settembre informandola del nostro desiderio di indossare la fascia One Love per sostenere attivamente l’inclusione nel calcio e non abbiamo avuto risposta". 

 

 

La decisione, dopo le minacce della Fifa è arrivata a poche ore dall’ingresso in campo dell’inglese Harry Kane, dell’olandese Virgil van Dijk e del gallese Gareth Bale che, in qualità di capitani delle rispettive nazionali, avrebbero dovuto indossare le fasce One Love nelle partite di oggi. Anche i capitani di Belgio, Svizzera, Germania e Danimarca avrebbero dovuto indossare le fasce nei prossimi giorni. "La nostra priorità numero uno ai Mondiali è vincere le partite", ha affermato la federazione calcistica olandese in una dichiarazione separata. "E non vogliamo che il capitano inizi la partita con un cartellino giallo", è stato aggiunto. La campagna One Love è stata avviata in Olanda e il suo simbolo è un logo multicolore a forma di cuore volto a promuovere l’inclusione e la diversità nel calcio e nella società. 

 

 

"Per le competizioni finali, il capitano di ogni squadra deve indossare la fascia da capitano fornita dalla Fifa". Lo ha ribadito la Fifa in una nota in risposta al duro comunicato con cui 7 Federazioni hanno annunciato che rinunceranno a indossare ai Mondiali la fascia One Love a sostegno del movimento Lgbtq+ per evitare sanzioni ai rispettivi capitani. "La Fifa è un’organizzazione inclusiva che vuole mettere il calcio a beneficio della società sostenendo cause buone e legittime, ma deve essere fatto nel quadro dei regolamenti della competizione che sono noti a tutti", si legge ancora nella nota. "A seguito delle discussioni, la Fifa può confermare che la sua campagna 'No Discrimination’ è stata anticipata dalla prevista fase dei quarti di finale in modo che tutti i 32 capitani abbiano l’opportunità di indossare questa fascia durante la Coppa del Mondo Fifa Qatar 2022", dichiara ancora la Fifa.