Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Kiev: "La guerra può finire anche prima della liberazione totale dei territori occupati"

Esplora:

  • a
  • a
  • a

La guerra potrebbe finire prima che l’Ucraina liberi tutti i territori con mezzi militari. Lo ha detto il consigliere presidenziale Mykhailo Podolyak, commentando la dichiarazione del generale Mark Milley, capo degli Stati maggiori riuniti Usa, secondo cui la probabilità di liberazione militare di tutti i territori occupati dell’Ucraina, compresa la Crimea, nel prossimo futuro è bassa. "Ricorderò semplicemente che il 24 febbraio, quando hanno detto che la probabilità che l’Ucraina resistesse era dello zero per cento. Oggi sono finiti nove mesi di questa guerra e l’Ucraina è nella fase di una controffensiva e di progressi effettivi nella de-occupazione del suo territorio", ha detto, citato da Unian, Podolyak, secondo cui se gli invasori russi perdessero una grande città occupata dal 2014, la caduta di un tale simbolo porterà a processi irreversibili tra l’élite politica e la società della Russia. "Ad esempio, se avanzeremo nelle regioni di Luhansk o Donetsk, una grande città occupata dalla Federazione russa per otto anni, ad esempio Luhansk, cadrà. E dopo inizieranno processi irreversibili, sia nelle élite politiche della Federazione russa, sia nella società della Federazione russa. E in questo modo la guerra può finire anche prima che libereremo tutto con mezzi militari".

 

 

Intanto il Comune di Kiev ha avvertito i cittadini di fare rifornimento di cibo e acqua, sullo sfondo degli attacchi russi al sistema energetico ucraino. In particolare, l’amministrazione municipale sottolinea che bisogna prepararsi a periodi lunghi di assenza di elettricità.