Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Guerra, Putin: "L'Occidente vuole sterminare la Russia, ma chi semina vento..."

  • a
  • a
  • a

L'Occidente vuole sterminare la Russia. Sono parole pronunciate da Vladimir Putin nel corso del suo discorso al club Valdai a Mosca. Il presidente della Federazione Russa, ha spiegato che le sue proposte per "costruire la sicurezza collettiva sono state negate, buttate via. Non possiamo fare finta di niente, chi semina vento raccoglie tempesta". A suo avviso l'Occidente ormai è "a un passo dallo sterminare di chi non piace. Anche nella Guerra fredda, quando i due sistemi erano contrapposti, a nessuno delle due parti veniva in mente di cancellare la cultura, l'arte dell'avversario, la sfera umanitaria andava trattata con rispetto per conservare per il futuro la base dei rapporti sani. I nazisti hanno bruciato i libri e in Occidente ora hanno vietato Dostoevski e Tchaikovski".  

Ma Putin avvisa: "Nessuno è stato o sarà in grado di distruggere la Russia o di cancellarla dalle mappe geopolitiche. Il Paese difenderà il suo diritto di esistere a dispetto dell'Occidente che negli ultimi mesi ha fatto un numero di passi per fomentare l'escalation in Ucraina.  L'espansione della Nato era inaccettabile per la Russia, l'Occidente lo sapeva ma lo ha ignorato".

Poi il presidente della Federazione Russa avvisa: "Il decennio più imprevedibile è di fronte a noi. Sono in corso massicci movimenti tettonici". A suo avviso negli equilibri mondiali alcuni "centri di potere" stanno perdendo la loro predominanza mentre altri si affermano in Asia e in altri continenti.