Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Guerra in Ucraina, attacco russo a Zaporizhzhia con droni kamikaze

  • a
  • a
  • a

Diverse regioni dell’Ucraina sono state bersagli di attacchi la notte scorsa, secondo quanto riportato dalle autorità locali. Nella città di Zaporizhzhia sono state colpite alcune infrastrutture e si sono sviluppati incendi. Il governatore Oleh Staruch ha esortato la popolazione ad andare nei rifugi. Cinque droni di fabbricazione iraniana sono stati intercettati nella vicina regione di Dnipropetrovsk. Nella stessa area però più di 50 proiettili di artiglieria sparati da lanciarazzi e artiglieria pesante hanno colpito il distretto di Nikopol. Due persone sono rimaste ferite.

 

 

A tal proposito ecco cosa ha detto Shirin Ebadi, premio Nobel per la pace 2003 intervistato nel corso di Sky Tg24 Live: "Le armi che ha Putin, quelle armi usate dai russi per attaccare l’Ucraina come i droni, sono armi iraniane. Sono stati gli iraniani a consegnarle a Putin. I russi e gli iraniani sono amici e complici nell’uccidere le persone".

 

 

Infatti gli Stati Uniti e la Germania consegneranno questo mese a Kiev sofisticati sistemi antiaerei per difendersi dagli attacchi dei missili russi e dei droni kamikaze. Lo ha reso noto l ministro della Difesa ucraino, Oleksiy Reznikov, parlando con la tv di Kiev: "Gli Stati Uniti hanno deciso di fornirci un sistema Nasams molto noto, i primi lotti. I nostri specialisti sono già stati addestrati. E saranno consegnati questo mese". Sempre a ottobre ’Ucraina riceverà il sistema di difesa aerea IRIS-II dalla Germania.