Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Guerra, gli uomini russi in fuga dall'arruolamento. Al via il referendum, Kiev: "Gruppi armati costringono a votare"

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Lunghe code si sono formate al confine tra Russia e Georgia. La Bbc mostra le immagini di file interminabili di auto con a bordo soprattutto uomini russi che stanno tentando di lasciare il Paese per evitare l'arruolamento forzato per la guerra in Ucraina.

 


Il Cremlino afferma che le notizie sulla fuga di uomini in età da coscrizione sono esagerate, ma alcuni testimoni hanno stimato che la coda di auto al checkpoint di Upper Lars fosse lunga circa 5 chilometri, mentre un altro gruppo ha affermato che ci sono volute sette ore per attraversare il confine. Un aumento del traffico si è registrato nella notte anche al confine con la Finlandia, che condivide un confine di 1.300 chilometri con la Russia ma richiede un visto per l'ingresso.

 

 

Al via intanto i referendum nelle regioni di Luhansk, Zaporizhzhia e Donetsk, in parte controllate dai russi. Le votazioni riguardano anche Kherson, che è quasi completamente controllata da Mosca. Secondo i funzionari insediati dalla Russia nelle regioni occupate, durante i primi quattro giorni i funzionari elettorali porteranno le schede nelle case delle persone e allestiranno seggi elettorali improvvisati vicino agli edifici residenziali. Martedì sarà l’unico giorno in cui gli elettori saranno invitati a venire alle urne regolari. Il sindaco di Luhansk Sergey Haidai ha affermato in un post su Telegram che le forze russe stanno costringendo i residenti a votare e vietano loro di lasciare la zona. "Secondo le informazioni disponibili, gli occupanti stanno creando gruppi armati per accerchiare le case e costringere le persone a partecipare al cosiddetto ’referendum"’, ha affermato. Inoltre Haidai ha detto che "coloro che non parteciperanno alla votazione verranno automaticamente licenziati dal lavoro". In alcune zone, ha aggiunto, "le autorità hanno vietato alla popolazione locale di lasciare la città tra il 23 e il 27 settembre".