Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ucraina, Erdogan: "Ho l'impressione che Putin voglia concludere la guerra"

Esplora:

  • a
  • a
  • a

La guerra può aver preso una strada che può portare alla fine del conflitto. Arrivano più segnali - anche comunicativi - dopo la controffensiva ucraina che ha fatto indietreggiare, in diversi territori, le truppe russe. In una intervista alla tv statunitense Pbs lo stesso presidente turco Recep Tayyip Erdogan si dice convinto che il presidente Putin "sia disposto a porre la fine alla guerra al più presto possibile. In Uzbekistan ho incontrato il presidente Putin e abbiamo avuto discussioni molto dettagliate. E lui mi sta mostrando che è disposto a porre fine a questa guerra il più presto possibile". Per poi aggiungere: “Questa è stata la mia impressione, perché il modo in cui stanno andando le cose adesso è piuttosto problematico”, ha proseguito. “Penso che si farà un passo avanti significativo”, ha concluso Erdogan.

 

 

La chiacchierata è poi proseguita su altri temi rispetto alla guerra. Erdogan ha dichiarato che le terre invase dalla Russia dovrebbero essere restituite all'Ucraina, compresa la Crimea. "Se in Ucraina - ha affermato - si stabilirà una pace, ovviamente la restituzione delle terre che sono state invase diventerà molto importante. Putin ha fatto alcuni passi. Noi abbiamo fatto alcuni passi. Le terre invase saranno restituite all'Ucraina". Sull'annessione della Crimea, Erdogan ha risposto: "È dal 2014 che ne parliamo con il mio caro amico Putin e questo è ciò che gli abbiamo chiesto.. purtroppo non è stato fatto alcun passo avanti". "Tutto ciò che vogliamo fare e che vogliamo vedere è porre fine a questa battaglia con la pace, sia che si tratti di Putin, sia che si tratti di Zelensky, ho sempre chiesto e raccomandato questo. Questo è un conflitto che è finito con delle vittime. La gente sta morendo e nessuno vincerà alla fine della giornata", ha aggiunto.