Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Alluvione nelle Marche, i morti salgono a undici. Ricomincia a piovere a Senigallia, il Comune: "Andate ai piani alti e non uscite"

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Aumenta il numero delle vittime dell'alluvione che ha colpito le Marche tra giovedì e venerdì. E' stato infatti ritrovato dai vigili del fuoco l'undicesimo corpo senza vita a Serra de Conti, in provincia di Ancona. Il bilancio dei morti sale dunque a undici. La vittima non è stata ancora identificata ma dovrebbe essere un uomo.

 

 

Intanto, a Senigallia, uno dei Paesi più colpiti dall'alluvione, ha ripreso a piovere, seppur leggermente. Ma nessuno sa come si evolverà la situazione, e così il Comune ha diramato un avviso dove chiede alla popolazione di "salire ai piani alti e non uscire". Ha comunicato inoltre che "tutte le attività commerciali dell'area alluvionata devono chiudere e consentire riparo ai piani alti". E ancora: "In considerazione delle condizioni attuali e delle precipitazioni previste per oggi, le strade potrebbero diventare estremamente pericolose. Non percorrere le strade se non in caso di estrema necessità. Attenersi alle seguenti istruzioni: chiunque stia pulendo i locali a piano terra, appena inizia a piovere deve recarsi immediatamente ai piani alti oppure allontanarsi. Chi, nelle zone alluvionate, ancora si trova nelle case che non hanno un piano alto deve recarsi immediatamente presso il seminario di via Cellini. Seguire le indicazioni che la polizia locale sta trasmettendo con i megafoni. Non cercare riparo o sostare sotto gli alberi. E' previsto vento con raffiche intenso". 

 

 

In Regione, invece, si sta svolgendo un vertice per coordinare le attività di intervento nelle zone colpite dall'alluvione la scorsa notte. Secondo quanto si apprende alla riunione stanno partecipando in videoconferenza i sindaci dei comuni maggiormente colpiti.