Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Zelensky coinvolto in un incidente stradale, come sta: non ha ferite gravi

  • a
  • a
  • a

Attimi di paura nella serata di ieri, mercoledì 14 settembre, per il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, rimasto coinvolto in un incidente stradale a Kiev. Il premier, accompagnato dai veicoli di scorta, "è stato visitato da un medico e non sono state riscontrate lesioni gravi", ha spiegato tramite un post su Facebook il suo portavoce Sergii Nykyforov, che ha aggiunto come "le forze dell'ordine accerteranno tutte le circostanze dell'incidente".

 

 

Zelensky, nel pomeriggio di ieri, si era recato a Izyum, recentemente liberata, salutando i soldati e ringraziandoli per i loro sforzi nel riconquistare l'area, mentre la bandiera ucraina è stata issata davanti all'edificio del municipio danneggiato dalle fiamme. "La vista è molto scioccante, ma non è scioccante per me - ha detto Zelensky - perché abbiamo visto le stesse immagini a Bucha, nei primi territori liberati. Gli stessi edifici distrutti, le stesse persone uccise". Zelensky si è poi rivolto ai cittadini della Crimea occupata: "Torneremo. Non so quando, ma questa è la nostra terra". Una rassicurazione che fa affidamento sulla controffensiva ucraina, capace di avanzare anche nella regione di Kharkiv, dove molte truppe russe hanno attraversato il confine per tornare in patria. Mentre Zelensky era a Izyum, la first lady Olena Zelenska era nell'aula della plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo insieme alla presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, che ha elogiato gli "eroi" ucraini e ha confermato che le sanzioni alla Russia "resteranno".

 

 

Intanto, questa mattina l'esercito russo ha bombardato una diga, che regola le acque del fiume Inhulets, nella città ucraina di Kryvyi Rih. Lo riporta il capo dell'amministrazione militare cittadina, Oleksandr Vilkul, su Telgram stando a quanto riportato da Ukrinform. Residenti sono stati evacuati a causa dell'allagamento delle strade. "Cari residenti di Kryvyi Rih, la Russia ha commesso un altro atto terroristico. Hanno colpito una struttura idrotecnica molto grande a Kryvyi Rih con otto missili da crociera. Il tentativo è di far portare via la nostra città dall'acqua. Stiamo monitorando la situazione, gli sforzi di risposta sono in corso, tutti i servizi sono coinvolti. Ma il livello dell'acqua nel fiume Inhulets è aumentato", sottolinea Vilkul.