Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Argentina, attentato fallito a vicepresidente Cristina Kirchner: il video. Arrestato un brasiliano, le ha puntato la pistola al volto

  • a
  • a
  • a

Attimi di terrore in Argentina, dove la vicepresidente Cristina Kirchner è stata vittima di un attentato che, fortunatamente, non ha avuto tragiche conseguenze. Un uomo, infatti, le ha puntato una pistola a pochi metri dal volto mentre l'ex presidente stava salutando i sostenitori che la attendevano davanti alla sua abitazione nel quartiere di Recoleta, a Buenos Aires. L'uomo, un 35 di nazionalità brasiliana, è stato immediatamente fermato dalle forze dell'ordine e tratto in arresto. Fonti investigative hanno confermato al Clarin che l'arma, una calibro 32, era carica.

 

 

L'uomo "le ha puntato la pistola verso la testa, ha sparato ma il colpo non è partito", ha detto il presidente argentino, Alberto Fernandez in un messaggio sulla televisione nazionale definendo l'accaduto "l'incidente più grave da quando abbiamo recuperato la democrazia" nel 1983. Fernandez ha esortato i leader politici, e la società civile, a ripudiare l'incidente.

 

 

A C5N, il ministro della Sicurezza argentina, Aníbal Fernández, ha dichiarato come la persona sia stata arrestata e la pistola è stata recuperata dalla polizia. "Adesso va analizzata la situazione dalla nostra polizia scientifica per valutare le impronte che ci sono sulla pistola e la capacità e la disposizione che aveva questa persona", ha detto.