Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Guerra in Ucraina, il mondo trema per la centrale di Zaporizhzhia. Bombardamenti su Melitopol, Mykolaiv e Kharkiv

  • a
  • a
  • a

Mentre tutto il mondo trema sul caso della centrale di Zaporizhzhia costantemente sotto attacco e in precario equilibrio considerato che la gestione è in mano alla Russia e all'interno lavorano operai dell'Ucraina, in attesa che davvero Putin lasci passare gli ispettori internazionali come promesso a Macron per capire la portata della situazione, il conflitto continua in alcune delle città cardine della guerra.

 

 

Nella notte alcune esplosioni sono avvenute a Mykolaiv, nel sud dell’Ucraina. Lo ha riferito su Telegram il sindaco della cittadina, Oleksandr Sienkevych. "In città si sentono potenti esplosioni" ha scritto alle 3 ora locale. Gli allarmi per attacchi aerei hanno suonato a lungo in tutta la regione. Nelle ultime 24 ore, l'aviazione ucraina ha effettuato 11 attacchi contro le postazioni delle truppe russe nella parte meridionale del Paese, in particolare nelle aree di Oleksandrivka, Blagodatny, Velikopillya, Novopetrivka, Kostromka, Biloghirka e Bruskinsky. Lo riporta Unian citando il comando militare `Sud´ delle forze di Kiev.

 

 

Nella notte una serie di potenti esplosioni sono avvenute a Melitopol, cittadina occupata dalle forze armate russe nella regione di Zaporizhzhia, nel sud dell'Ucraina. Lo riporta l'agenzia Unian, precisando che sui social è stato pubblicato online un video sulle deflagrazioni girato da testimoni oculari. Altre esplosioni sono segnalate nella notte a Kharkiv, nel nord dell'Ucraina: i canali locali di Telegram - aggiunge Unian - riferiscono il lancio di numerosi razzi dalla città russa di Belgorod. Mentre a Kharkiv, i soccorritori del Servizio di emergenza statale hanno recuperato i corpi di 15 persone dalle macerie di un edificio residenziale distrutto dai bombardamenti russi. La notizia è riferita dai media locali.