Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Messico, arrestato il signore della droga Rafael Caro Quintero. Poi cade elicottero della Marina, 14 morti

La pagina online de El Pais dedicata all'incidente

  • a
  • a
  • a

Colpo grosso in Messico da parte delle autorità: è stato infatti catturato il famigerato signore della droga, Rafael Caro Quintero, ritenuto responsabile dell'uccisione di un agente della Dea statunitense nel 1985. E' stato catturato dalle forze messicane quasi un decennio dopo essere uscito da una prigione messicana ed essere tornato al traffico di droga. Quintero era tornato libero nel 2013 dopo 28 anni di prigione, quando un tribunale aveva annullato la sua condanna a 40 anni per il rapimento e l'uccisione nel 1985 dell'agente della US Drug Enforcement Administration Enrique ``Kiki'' Camarena. Il brutale omicidio ha segnato un punto basso nelle relazioni Usa-Messico. Gli Stati Uniti chiederanno l'estradizione immediata, ha detto Merrick Garland, procuratore generale.

 

 

Poco dopo l'arresto, una tragedia ha colpito il Paese. Un elicottero della Marina messicana si è schiantato a Sinaloa: quattordici le persone che sono morte a seguito dell'impatto con il terreno, si legge in una nota della stessa Marina, che ha riferito come l'elicottero Black Hawk si sia schiantato nella città costiera di Los Mochis, anche se non è del tutto chiaro cosa sia successo, riferisce Cbsnews. La Marina ha affermato che non ci sono informazioni che suggeriscano che l'incidente fosse correlato alla cattura di Quintero, sempre a quanto riferisce Cbsnews.

 

 

Stando a quanto riporta l'edizione locale de El Pais, non sono chiari i motivi dell'incidente ed è stata aperta un'indagine per determinare le cause che hanno portato alla caduta del mezzo. "Non ci sono informazioni che fanno presagire a un collegamento tra l'incidente aereo e l'arresto del narcotrafficante", dice la nota della Marina.