Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Messico, albergatore italiano ucciso a colpi di pistola nella sua auto. L'ombra del racket

  • a
  • a
  • a

Un uomo d'affari italiano, Raphael Alessandro Tunesi, è stato ucciso in Messico, a Paleque, nello Stato del Chiapas. Il cadavere è stato trovato all'interno dell'auto. Dietro l'omicidio potrebbe esserci il racket

 

 

L'imprenditore era notissimo nella comunità locale. Esperto di cultura maya, conferenziere, scrittore, sposato a una messicana e proprietario di un hotel de charme, l'uomo è stato assassinato vicino alla scuola delle figlie: a bordo di una Bmw, stava andando a riprenderle, al Colegio Escriba, quando intorno a mezzogiorno è stato intercettato da uomini armati. "È stato crivellato con diversi colpi d'arma da fuoco", ha reso noto la procura che ha avviato un'indagine. I killer, che erano in motocicletta, nella fuga hanno abbandonato la moto nella zona ecoturistica di La Cañada, dove sono stati trovati anche proiettili e parte dell'abbigliamento utilizzato dagli assassini.

 

 

L'ambasciata italiana, in stretto raccordo con la Farnesina, sta monitorando il caso con la massima attenzione affinché sia fatta luce sull'episodio. Lo si apprende dal ministero degli Esteri. Tunesi viveva in Chiapas da diversi anni. Insieme alla moglie messicana, era proprietario del lussuoso Quinta Chanabnal, situato ad appena tre chilometri dal sito archeologico di Palenque. Nell'hotel sono stati girati anche film e le camere sono ispirate ai templi maya.