Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La Finlandia è "pronta a combattere la Russia se attaccata". Continuano i colloqui per entrare nella Nato

  • a
  • a
  • a

La Finlandia è "pronta a combattere la Russia se attaccata". Il capo delle forze armate finlandesi, il generale Timo Kivinen, ha affermato che il suo paese è preparato per un attacco russo e che avrebbe opposto una dura resistenza nel caso in cui si verificasse.

 

 

"La Finlandia ha mantenuto un alto livello di preparazione militare sin dalla Seconda guerra mondiale, avendo combattuto due guerre negli anni ’40 contro il suo vicino orientale, con il quale condivide un confine di 810 miglia", ha detto Kivinen citato dal Guardian, "abbiamo sistematicamente sviluppato la nostra difesa militare proprio per questo tipo di guerra che viene condotta lì" in Ucraina, "con un uso massiccio di potenza di fuoco, forze armate e anche forze aeree". "L’Ucraina è stata un boccone difficile da masticare" per la Russia "e così sarebbe la Finlandia", ha sottolineato Kivinen.

 

 

Continueranno nei prossimi giorni i colloqui con Turchia, Svezia e Finlandia sull’adesione dei due Paesi nordici alla Nato, alla quale Ankara resta per ora contraria. Lo ha scritto su twitter il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, dopo un colloquio telefonico con la premier svedese Magdalena Andersson sulla "richiesta di adesione della Svezia alla Nato e sulle preoccupazioni di sicurezza sollevate dal nostro alleato turco". "I colloqui sul modo di procedere continueranno nei prossimi giorni", ha detto Stoltenberg, a una settimana dal vertice della Nato di Madrid.