Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Guerra, sfida tra droni: quelli russi attaccano il nord-est, gli ucraini fanno esplodere la raffineria di Novoshakhtinsk

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Le forze armate russe hanno usato "droni kamikaze" per attaccare le città del nord est dell’Ucraina. Lo denuncia il governatore di Sumy Dmytro Zhyvytsky riferendo che la città di Krasnopillya è stata colpita da colpi di mortaio quattro volte e bombardata con "droni kamikaze". Il risultato dell’attacco è il ferimento di quattro persone, ha aggiunto. I cosiddetti droni kamikaze portatili trasportano testate ed esplodono all’impatto. Sono dispositivi piccoli e usa e getta dotati di telecamere e Gps che, una volta lanciati, localizzano le risorse nemiche vicine e colpiscono a comando.

 

 

La raffineria russa di Novoshakhtinsk, situata a pochi chilometri dal confine con l’Ucraina, ha confermato che l’incendio scoppiato stamane nell’impianto è stato provocato da due droni. Lo riporta l’agenzia di stampa Tass, citando una nota diffusa dalla raffineria situata nella regione di Rostov. Nell’attacco, si precisa, sono state prese di mira le cisterne per la raccolta del greggio.