Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nigeria, sparatoria in una chiesa cattolica: morti e feriti tra cui bambini. Cosa è successo

  • a
  • a
  • a

Tragedia in Nigeria, dove oggi domenica 5 giugno degli uomini armati hanno aperto il fuoco sui fedeli che si trovavano in una chiesa cattolica nel sudovest del Paese, nello stato di Ondo, e hanno fatto detonare esplosivi. Il bilancio delle vittime non è stato ancora reso noto ma si parla di oltre 50 morti e molti feriti, inclusi bambini. A riferire la notizia è stato un deputato locale, Ogunmolasuyi Oluwole, che si è recato sia sul luogo dell'attacco sia nell'ospedale in cui sono stati portati molti dei feriti. Gli assalitori hanno preso di mira la chiesa cattolica di San Francesco nello Stato di Owo, nello Stato di Ondo, dove i fedeli si erano radunati per la domenica di Pentecoste. Mentre la maggior parte della Nigeria fa i conti con problemi di sicurezza, compreso l'estremismo islamico, quella di Ondo è conosciuta come una delle aree più pacifiche.

 

 

Il numero delle vittime sarebbe dunque di almeno 50: a riferirlo sono state fonti mediche al Nigerian Tribune, mentre testimoni hanno raccontato alla Bbc che il commando ha aperto il fuoco in modo indiscriminato prima di rapire un sacerdote e alcuni fedeli. Almeno cinque uomini farebbero parte del commando che ha attaccato la chiesa cattolica. Lo ha detto un testimone, uno dei fedeli che erano lì per la messa di Pentecoste, al quotidiano Vanguard. "Hanno fatto irruzione in chiesa e hanno cominciato a sparare", ha raccontato Kehinde Ogunkorode, secondo cui i terroristi hanno anche fatto esplodere un ordigno. Il deputato locale Olayemi Adeyemi ha puntato il dito contro i pastori di etnia fulani, che avrebbero reagito in rappresaglia ad alcune misure restrittive delle loro attività decise dal governatore dello Stato.

 

 

"Abbiamo la tristezza nel cuore", ha commentato su Twitter il governatore dello Stato di Ondo. "La nostra pace e tranquillità sono state attaccate dai nemici del popolo", ha aggiunto. In alcuni video amatoriali dell'attacco si vedono fedeli distesi a terra in pozze di sangue e persone accanto a loro che piangono disperate. Al momento non è chiaro chi ci sia dietro l'attacco alla chiesa. Mentre la maggior parte della Nigeria fa i conti con problemi di sicurezza, compreso l'estremismo islamico, quella di Ondo è conosciuta come una delle aree più pacifiche. Lo Stato, tuttavia, è coinvolto in un violento conflitto crescente tra agricoltori e pastori. Le forze di sicurezza nigeriane non hanno risposto immediatamente alle domande su come sia avvenuto l'attacco e se ci siano indizi sui sospettati. Owo si trova circa 345 chilometri a est di Lagos. "Nella storia di Owo, non abbiamo mai sperimentato un incidente così brutto", ha affermato il deputato locale Ogunmolasuyi Oluwole.