Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Guerra in Ucraina, gli aggiornamenti di oggi 28 maggio: cosa succede. Bambini uccisi, Zelensky: "Russia aggira sanzioni" | Diretta, foto e video

  • a
  • a
  • a

 

Ore 20.15 - Governatore di Sumy: "Missili russi colpiscono una chiesa, un asilo e abitazioni"

"Nell'ultima ora la Russia ha effettuato due attacchi missilistici sul territorio della regione di Sumy. Danneggiati un asilo, una chiesa, abitazioni. Un donna è rimasta ferita dopo che una scheggia le ha colpito la gamba". Lo rende noto il governatore Dmytro Zhyvytsky attraverso il suo canale Telegram.

ORE 19.20 - Stato maggiore di Kiev: "Lanciata offensiva nella regione di Kherson"

L'esercito ucraino ha lanciato un'offensiva nella regione di Kherson occupata e ha inflitto perdite ai russi. Lo ha reso noto il servizio stampa dello Stato maggiore delle forze armate ucraine su Facebook, riferisce Ukrinform. 

ORE 19 - Odessa: "Abbiamo così tanti missili Harpoon da affondare tutta la flotta russa nel Mar Nero"

"Finora ci sono stati dati così tanti missili Harpoon  che possiamo affondare l'intera flotta (russa, ndr) del mar Nero". Lo ha detto il portavoce dell'amministrazione militare di Odessa Sergey Bratchuk citato dall'agenzia Unian. Nei giorni scorsi il ministero della Difesa ucraino aveva annunciato l'arrivo dei missili anti nave Harpoon forniti da Danimarca, Regno Unito e Olanda e obici semoventi M109 da 155 mm.

ORE 18.20 - Un morto e 6 feriti nel bombardamento a Mykolaiv

Un civile è morto e 6 sono rimasti feriti nel bombardamento russo di stamani a un quartiere residenziale Mykolaiv, nel sud dell'Ucraina, non lontano da Odessa. Lo rende noto l'amministrazione regionale su Facebook. Almeno due missili sono esplosi nei cortili tra due palazzi residenziali.

ORE 17.15 - Difesa ucraina: arrivati obici semoventi Usa e missili antinave danesi

L' Ucraina ha iniziato a ricevere dalla Danimarca i missili anti-nave Harpoon e dagli Stati Uniti gli obici semoventi: lo ha reso noto il ministro della Difesa ucraino Oleksiy Reznikov, aggiungendo che le armi rafforzeranno le forze che combattono l'invasione della Russia. "La difesa costiera del nostro Paese sarà soltanto rafforzata dai missili Harpoon, utilizzati da squadre ucraine addestrate", ha scritto Reznikov sulla sua pagina Facebook. Il ministro ha aggiunto che i missili terra-nave Harpoon saranno utilizzati insieme ai missili ucraini Neptune nella difesa della costa del Paese, compreso il porto meridionale di Odessa.

ORE 16.20 - Zelensky: "Chi propone la cessione dei territori non tiene conto delle persone"

Secondo il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, i politici che propongono a Kiev la cessione di territori in cambio di una "illusione di pace" non tengono conto dei milioni di persone che vivono in quei territori. "Dietro tutte queste speculazioni geopolitiche di chi consiglia all'Ucraina di dare qualcosa alla Russia, ci sono 'grandi geopolitici' che non vedono la gente normale. Ucraini normali. Milioni di persone che vivono nei territori che loro propongono di scambiare per una illusione di pace. Bisogna sempre guardare alla gente. E ricordare che i valori non sono solo una parola", ha detto Zelensky su Telegram, rilanciato da Ukrinform.

ORE 15.15 - Putin parla con Macron e Scholz: "Pronti a riprendere il dialogo con Kiev"

Il presidente russo Vladimir Putin, in una conversazione telefonica con il suo omologo francese Emmanuel Macron e il cancelliere tedesco Olaf Scholz, ha confermato la disponibilità di Mosca a continuare i colloqui di pace con Kiev. Lo ha reso noto il Cremlino secondo l'agenzia russa Tass. Putin, ha proseguito il Cremlino, ha fatto presente che il negoziato "è congelato per colpa di Kiev", ma ha confermato la disponibilità russa "alla ripresa del dialogo".

ORE 14.50 - Putin: "L'arrivo delle armi dall'Occidente in Ucraina crea nuova destabilizzazione"

"La fornitura di armi all'Ucraina da parte dell'Occidente rischia di creare una ulteriore destabilizzazione": lo ha ripetuto oggi il presidente russo Vladimir Putin

ORE 14 - Sindaco: bombe su Mykolaiv, vittime civili
I russi hanno bombardato ancora una volta quartieri residenziali di Mykolaiv e ci sono vittime civili. Lo ha riferito il sindaco della città, Alexander Senkevich, riporta l'agenzia Unian.
 
ORE 13 - Russi pensano a una Norimberga per i militari Azov
Un tribunale in stile Norimberga per processare i militari ucraini evacuati dall'acciaieria Azovstal. E' il progetto a cui stanno pensando i russi in alternativa allo scambio di prigionieri e che servirebbe, tra l'altro, a giustificare l'invasione dell'Ucraina ai fini della 'denazificazione' ripetutamente invocata da Mosca. "Stiamo progettando di organizzare un tribunale internazionale sul territorio della repubblica" ha affermato Denis Pushilin, leader della Repubblica popolare di Donetsk, riporta il Guardian.
 
ORE 11.45 - In Russia potranno restare nell'esercito fino ai 65 anni
La Duma russa ha approvato in tre letture una legge che abolisce il limite di età per concludere il primo contratto di servizio militare in Russia. I militari potranno restare nell'esercito fino a 65 anni gli uomini e 60 le donne. La legge è stata firmata dal presidente russo Putin. Il viceministro della Difesa della Federazione Russa ha chiarito che sarà comunque possibile concludere il primo contratto di servizio militare in Russia prima dei 50 anni.

ORE 10,40 - Bombe senza sosta per 4 ore sulla regione di Sumy
Le truppe russe hanno bombardato la regione ucraina di Sumy (nordest) la notte scorsa senza sosta per almeno quattro ore: lo ha reso noto su Telegram il presidente dell'amministrazione militare regionale, Dmitry Zhivitsky, secondo quanto riporta l'agenzia Unian. "Da mezzanotte alle quattro del mattino, la Russia ha bombardato i nostri territori", ha scritto Zhivitsky, sottolineando che in seguito a un attacco missilistico un'azienda agricola è stata distrutta nella comunità di Putivl. Non si registrano vittime o feriti.

 

ORE 9,30 - Kherson in mano russa chiude accessi a resto Ucraina
La regione ucraina di Kherson, interamente occupata dalle forze russe, ha chiuso ogni accesso al resto del territorio dell'Ucraina: lo fa sapere il vice capo dell'autoproclamata amministrazione russa della regione, Kirill Stremousov. "Il confine è stato ora chiuso per ragioni di sicurezza", dice Stremousov sull'agenzia russa Ria-Novosti, citata dalla Cnn. "Sconsigliamo qualunque viaggio verso l'Ucraina, qualunque sia la motivazione".

 ORE 8,20 - "La Russia aggira le sanzioni"

 La Russia sta aggirando la maggior parte delle sanzioni imposte dalla comunità internazionale in seguito all’invasione dell’Ucraina in quando manca una posizione globale condivisa. Lo ha detto in un discorso video il presidente ucraino Volodymyr Zelensky affermando che «sfortunatamente non stiamo vedendo che le sanzioni hanno esercitato molta pressione sulla Russia». In un videomessaggio rivolto studenti della Stanford University in California, il presidente ucraino ha esortato i leader mondiali a imporre sanzioni a Mosca dicendo che è «l’arma giusta contro la Russia».

ORE 7,00 - Sono 242 i bambini uccisi da inizio guerra

Sono 242 i bambini uccisi in Ucraina dal giorno dell’invasione russa del Paese. 440 i feriti. Lo rende noto l’ufficio del Procuratore generale ucraino, precisando che il maggior numero delle vittime si registra nelle regioni di Donetsk, Kiev, Kharkiv e Chernihiv. I bombardamenti di città e villaggi ucraini da parte delle forze armate russe - aggiunge la nota - hanno danneggiato 1.888 istituzioni educative, 180 delle quali sono andate completamente distrutte.