Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Belgio, auto contro la folla nella festa di Carnevale. Morti e feriti

  • a
  • a
  • a

Tragedia in Belgio. Durante una manifestazione di Carnevale nel distretto di Strépy Bracquegnie, a La Louvière, un'auto ha investito la folla. Sei morti e 32 feriti.

Ore 18 - La ricostruzione

Intorno alle 5 di domenica mattina un'auto si è scagliata sulla folla. Il bilancio provvisorio è di sei morti e trentadue feriti, di cui dodici gravi. Confermato che due persone sono state fermate e interrogate, così come è stata ribadita la ricostruzione: la vettura si è scagliata contro i partecipanti a una festa a cui partecipavano circa 150-200 persone. La macchina è stata ritrovata diverse centinaia di metri più avanti rispetto alla zona dell'incidente. Non c'è stato alcun inseguimento da parte della polizia e la pista terroristica appare esclusa. Non è ancora chiaro se l'azione sia stata volontaria o meno.

Ore 11.50 - Nessun bambino tra le vittime

Tra le vittime e i feriti non ci sono bambini. Lo sostiene l'emittente Rtbf dopo che inizialmente era stato ipotizzato il coinvolgimento di un minore. 

Ore 11.45 - Due persone arrestate la pista terroristica non è quella privilegiata

Le persone arrestate sono due, una dell'88 e una del '90, abitanti del posto. Tutte e due erano a bordo dell'auto. Secondo le autorità giudiziarie "nello stato attuale delle indagini, la pista terroristica non è quella privilegiata".

Ore 10.25 - Arrestata la persona alla guida dell'auto

Il quotidiano belga De Standard riporta che è stata arrestata la persona alla guida dell'auto. Il movente dell'accaduto non è al momento chiaro. Secondo il sindaco si tratterebbe di un inseguimento: due giovani stavano scappando dalla polizia. Le forze dell'ordine avrebbero negato.

Ore 10.15 - Il numero delle vittime sale a sei

Sale a sei il numero delle persone uccise dall'auto che ha travolto la folla. E' l'emittente belga Rtbf ad aggiornare il tragico bilancio.

Ore 9.15 - Il sindaco: "Almeno 4 morti e 12 feriti gravi"

Secondo il sindaco della città Jacques Gobert, il bilancio è di almeno 4 morti e 12 feriti gravi. Altre 20 persone hanno riportato ferite lievi. La città di La Louvière, capoluogo della Vallonia, è gemellata con Foligno.