Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Esteri, arriva la sesta edizione del Transatlantic Forum on Russia. Il programma dell'evento del 26 gennaio

 Il ministro Di Maio

  • a
  • a
  • a

Si terrà domani, mercoledì 26 gennaio, la sesta edizione del Transatlantic Forum on Russia, organizzato dal Centro Studi Americani, dall'Aspen Institute Italia, l'European Council on Foreign Relations e con il supporto dell’Ambasciata degli Stati Uniti d’America in Italia. L'evento si svolgerà presso la sede del Centro Studi Americani in via Michelangelo Caetani, dalle 14,45 alle 19,30. In apertura spazio alle introduzioni di Gianni De Gennario, presidente del Centro Studi Americani; Giulio Tremonitk, presidente dell'istituto Aspen in Italia; Pasquale Teracciano, direttore generale per la diplomazia pubblica e culturale del ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale; e di Thomas D. Smitham, incaricato d’Affari presso l’Ambasciata degli Stati Uniti d’America in Italia. L'evento si suddividerà poi in tre sezioni. La prima, con apertura alle 15,05, prende il titolo di Relazioni transatlantiche, la questione tra Russia e CIna: la strada da seguire. Interverranno Lucio Caracciolo, direttore di Limes; Charles A. Kupchan, professore associato dell'Università di Georgetown, membro anziano del consiglio di relazioni internazionali; Lucio Demichele, capo dell'unità di Programmazione del ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale; Dmitri Trenin, direttore del Carnegie Moscow Center di Russia e presidente del programma della politica estera e di sicurezza; e Giampiero Massolo, presidente di Fincantieri. Modera Marta Dassù, direttore di Aspenia, senior director di Europe, The Aspen Institute e vice presidente del Cas.

 

 

La seconda fase dell'evento, dal titolo Il grande Mediterraneo, la Libia e il Sahel, prenderà il via alle 16,25. Modera Alberto Negri, giornalista e corrispondente de Il Sole 24 Ore. Interverranno Andrey Kortunov, direttore generale del Russian International Affairs Council; Andrew Lebovich, collaboratore politico dell'European Council on Foreign Relations; Francesco Strazzari, professore di Relazioni internazionali alla scuola di studi avanzati Sant'Anna di Pisa, del Norwegian Institute of International Affairs e del The Johns Hopkins University School of Advanced International Studies. Presenti anche Valeria Talbot, Senior Research Fellow e co-responsabile dell'Ispi Middle East and North Africa Centre; Pasquale Ferrara, direttore generale per gli affari politici e di sicurezza del ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale; ed Emmanuel Dupuy, presidente dell'istituto Prospettive e sicurezza in Europa.

 

 

Dopo una breve pausa di 20 minuti, si riprenderà alle 18. Franco Frattini, presidente della Società italiana per l'organizzazione internazionale, modererà la terza fase intitolata Le geopolitiche della transizione verde. Il dossier dell'Artico: conflitti o cooperazioni?. Interverranno Joanna Hosa, vicedirettore del Wider Europe Programme the European Council on Foreign Relation; Simone Tagliapietra, Research Fellow, Bruegel e professore all'Università Cattolica del Sacro Cuore e del The Johns Hopkins University School of Advanced International Studies. Interventi anche di Fu Jun, preside accademico e progessore dell'Institute of South - South Cooperation and Development; e Luca Bergamaschi, cofondatore di Ecco e membro del gruppo di esperti per il clima e l'energia. Le conclusioni, alle 19,15, sono affidate a Luigi Di Maio, ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale.