Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Afghanistan, due tremende scosse di terremoto: morti e feriti

Il Nepal sconvolto dal terremoto

  • a
  • a
  • a

La terra è tornata a tremare. Due scosse di terremoto di magnitudo superiore ai 4.5 hanno interessato la provincia afghana di Badghis nella giornata odierna. Sono almeno 26 le vittime attualmente registrate dalle autorità, ma il numero potrebbe salire in poco tempo. Delle ventisei persone decedute al momento, quattro sono morte a seguito del crollo della loro casa nel distretto di Qadis, nei pressi di Badghis.

 

 

L’US Geological Survey (Usgs in sigla) ha registrato i due terremoti nella provincia di Badghis, entrambi con epicentro ad una cinquantina di chilometri dal capoluogo, Qala-e Now. Il primo sisma, di magnitudo 4.9, si è verificato alle 10.34 Gmt. Il secondo, due ore dopo, ha raggiunto magnitudo 5.3. Numerose anche le abitazioni che hanno riportato danni: secondo le prime stime delle autorità locali, sono almeno un centinaio le case che sono state distrutte o danneggiate. Per questo, il dato delle vittime è solamente provvisorio, con i soccorritori al lavoro per cercare superstiti e feriti sotto le macerie.

 

 

Ieri un terremoto di forte intensità era stato registrato in Grecia. Nel mar Egeo, vicino alla penisola del Monte Athos, a nord del Paese, il sisma aveva toccato i 5.4 di magnitudo. La scossa è stata registrata alle 12,48 a una profondità di 19,3 chilometri, secondo l’Istituto di geodinamica con sede ad Atene, e il terremoto è stato avvertito anche nella capitale, che si trova a circa 225 chilometri a sud-ovest dell’epicentro. I dati del sisma sono stati poi rivisti dall'Istituto italiano di geofisica e di vulcanologia (Ingv in sigla), che ha attribuito alla scossa una magnitudo di 5.2 sulla scala Richter. Fortunatamente in questo caso non sono stati registrati né morti, né feriti, proprio in virtù dello svilupparsi del sisma in mare aperto.