Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid e influenza insieme, primo caso di Flurona in Israele. Partoriente no vax: sta bene. Ma tra i malati gravi l'86% non è vaccinato

  • a
  • a
  • a

Non solo le varianti del Covid, da Delta a Omicron, spunta anche la Flurona. Israele ha registrato il suo primo caso ufficiale. Si tratta di una nuova variante? No, è l'infezione contemporanea di influenza e Covid. E' stato il sito Ynet a riportare la notizia, poi ripresa delle principali agenzie di tutto il mondo. A infettarsi una partoriente, trovata positiva sia al Covid che all'influenza durante le analisi che ha sostenuto all'ospedale Beilinson di Petach Tikva, nel centro di Israele.

La donna non è vaccinata contro alcuno dei due virus, ma stando al nosocomio, citato da Ynet, sta bene e le dimissioni dall'ospedale erano in programma per la stessa giornata di oggi, giovedì 30 dicembre. Il caso era evidentemente leggero ma il ministero israeliano della sanità lo sta analizzando per cercare di capire se la combinazione delle due infezioni può causare una malattia più grave oppure se la contemporaneità non determina ulteriori complicazioni. Gli esperti sono convinti che numerosi altri pazienti abbiano già contratto i due virus in contemporanea ma non siano stati diagnosticati. 

L'anno passato non erano stati segnalati casi di influenza tra le donne in attesa. Quest'anno la situazione è diversa. Il professor Arnon Vizhnitser, direttore del Dipartimento di Ginecologia dell'ospedale, ha spiegato che "oggi assistiamo a casi sia di Covid sia di influenza che stanno iniziando ad alzare la testa. Vediamo sempre più donne in gravidanza con l'influenza". Diagnosi che hanno fatto squillare il campanello d'allarme e spinto a ulteriori accertamenti. Intanto in Israele i contagi da Covid sono di nuovo in crescita, ma non si registrano aumenti di ricoveri. Sono meno di 150 i pazienti in ospedale per il virus, più della metà con sintomi gravi. Di questi l'86% non si è sottoposto alla vaccinazione contro il Covid 19. Nel Paese, che conta complessivamente oltre 8mila decessi, è già iniziata la somministrazione della quarta dose di vaccino