Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Austria, bonus di 500 euro per chi fa la terza dose: poi da febbraio vaccino obbligatorio

  • a
  • a
  • a

Un bonus di 500 euro in buoni spesa. Questo l'incentivo che il governo austriaco pensa di adottare per la campagna vaccinale con la terza dose. Si tratta di un provvedimento che arriverebbe circa un mese prima che i vaccini contro il Covid 19 diventino obbligatori. Lo ha riferito The Local. Dal febbraio 2022 infatti tutti in 
Austria dovranno essere vaccinati, pena multe salate per chi non rispetterà l’obbligo.

 

 

Per spingere le persone a essere immunizzate prima di quel periodo, il cancelliere Karl Nehammer (Övp) si è detto aperto ai bonus: "Tutto ciò che ci aiuta a convincere più persone a vaccinarsi prima che diventi obbligatorio invia un segnale positivo per la nostra società", ha sottolineato. Il vice cancelliere Werner Kogler (Verdi) ha affermato che chiunque riceverà la dose da ora fino al 1 febbraio riceverebbe il bonus di 500 euro. Si tratta di una proposta dei socialdemocratici e il governo di Oevp e Verdi si dice pronto a parlarne. Il cancelliere Karl Nehammer ha parlato di un "segnale positivo". "Ogni contributo per aumentare il tasso di vaccinazione è utile", ha aggiunto il ministero. In Austria attualmente è vaccinato il 70,6% della popolazione. Il bonus potrebbe scattare il primo febbraio con l'entrata in vigore dell'obbligo vaccinale.

 

 

Novità intanto sono arrivate dalla Germania. Italia, Canada, Malta e San Marino figurano ora tra le aree considerate ad alto rischio: "Rischio particolarmente elevato di infezione a causa di incidenze particolarmente elevate per la diffusione del Coronavirus", ha riportato il sito del ministero degli Esteri di Berlino e classificate come tale dal primo gennaio.