Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Svizzera, svolta per il cambio di sesso: dal 2022 basta presentarsi in Comune e pagare 72 euro

  • a
  • a
  • a

Svolta storica in Svizzera, per quanto riguarda la possibilità di cambiare sesso. Dal primo gennaio 2022 entrerà infatti in vigore una nuova normativa promulgata dal Parlamento elvetico. Tutto è iniziato nel 2019, quando ci fu il tenente colonnello transgender Christine Hug a capo di un battaglione dell’esercito.

 

 

Si trattò di una novità assoluta che aprì un nuovo cammino anche sul fronte lavorativo. Hug ricevette un incarico prestigioso nel battaglione di un esercito. Tornando alla legge in vigore dal 2022, sarà possibile recarsi presso un ufficio di stato civile del proprio Comune con l’obiettivo finale di cambiare sesso anche dal punto di vista normativo. Dal 2022 la procedura sarà nettamente più semplice, basterà appunto recarsi in ufficio per cambiare sesso. 

 

 

“E' una legge rivolta a tutti coloro che hanno la convinzione intima di non appartenere al sesso con cui sono stati iscritti all’ufficio dello stato civile", si legge in una nota. Il tema del cambio sesso è un argomento alquanto delicato, soprattutto in Svizzera con oltre un centinaio di cittadini che avrebbero subito l’intervento chirurgico, oppure sarebbero in attesa di cambiare sesso. Per fare tutto ciò basterà semplicemente recarsi presso l’ufficio di stato civile pagando una tassa di 75 franchi (circa 72 euro). Una svolta davvero epocale.