Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Volo Aeroflot e aereo Nato, scontro evitato per miracolo: la denuncia della Russia

  • a
  • a
  • a

Clamorosa denuncia proveniente da Mosca. Le autorità russe hanno infatti denunciato un mancato incidente tra un volo dell’Aeroflot e un aereo di sorveglianza della Nato. Parlando con l’agenzia Interfax, le autorità dell’aviazione civile di Mosca hanno riferito che un jet della compagnia russa, con 142 persone a bordo, in volo da Tel Aviv a Mosca, è stato costretto a modificare la propria altitudine, abbassandosi di 1.800 metri, per evitare la collisione con un CL-600 della Nato. L’incidente sarebbe avvenuto al di sopra del Mar Nero e, secondo quanto denunciato, l’equipaggio Nato non avrebbe risposto alle segnalazioni. Secondo le autorità russe, i sempre più frequenti voli dell’Alleanza atlantica nei cieli dell’Europa orientale rappresentano un rischio per l’aviazione civile. La Nato non ha commentato la notizia. 

 

 

Intanto cresce la tensione tra Russia e mondo occidentale. "Mosca ha il diritto sovrano di spostare le sue truppe all’interno del territorio nazionale", ha sottolineato l’ambasciata russa negli Stati Uniti in una risposta pubblicata su Facebook alle notizie sugli spostamenti di truppe russe verso il confine ucraino diffuse dal quotidiano statunitense Washington Post. "La Russia non rappresenta una minaccia per nessun Paese. Lo spostamento di truppe russe sul territorio nazionale è un nostro diritto sovrano e non è affare di nessun altro. E' la Nato e i suoi Stati membri che stanno avventatamente spostando le loro forze militari e le loro infrastrutture ai confini russi", si legge nella risposta dell’ambasciata della Russia a Washington.

 

 

"Le stime isteriche della scorsa primavera da parte degli Usa su presunti preparativi russi per un’invasione nell’Ucraina si sono dimostrate false", ha aggiunto l’ambasciata nello smentire gli ultimi dati diffusi dalla stampa Usa sulla base di informazioni dell’Intelligence, secondo cui la Russia potrebbe invadere all’inizio del 2022 l’Ucraina con 175 mila militari.