Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, gomma da masticare per ridurre la trasmissione del virus e macchina per i vaccini. La scienza sempre in prima linea

  • a
  • a
  • a

E se fosse sufficiente una gomma da masticare per limitare i contagi da Covid 19? Non è una fantasia, ma l'ultimo esperimento scientifico in atto per cercare di combattere il virus. E' un articolo dello Us National Library of Medicine a spiegare che l'Università della Pennsylvania starebbe sviluppando un chewing gum che potrebbe essere in grado di ridurre notevolmente la carica virale nella saliva e ovviamente i rischi di contagio. Si tratta di una novità assoluta sul panorama della ricerca delle eventuali armi contro il Covid 19. La gomma conterrebbe speciali proteine, Ctb Ace2, in grado di catturare le particelle del virus e di limitarne l'emissione mentre si parla oppure si tossisce.

Secondo il servizio dell'Us National Library of Medicine, le proteine potrebbero addirittura riuscire a limitare del 95 per cento la quantità di virus nella saliva. Una volta conclusa la fase di sperimentazione, la gomma potrebbe essere diffusa nei Paesi dove è alto il tasso di vaccinazione della popolazione. Intanto la scienza compie progressi importanti anche nella somministrazione delle dosi. Sergio Orefice, chirurgo e oncologo di Milano, con una esperienza cinquantennale nella lotta ai tumori di mammella, pelle, tiroide, addome, fegato, ha ideato un macchinario che è in grado di vaccinare. "L'ho chiamato Vaxmat, basta un'infermiera per sovraintendere: 15/20 iniezioni alla volta". 

Ovviamente il vantaggio è l'aumento della velocità di vaccinazione dei cittadini. Si possono raggiungere 40 milioni di somministrazioni ogni anno ad un costo notevolmente inferiore a quello attuale: "Ad esempio - spiega il medico - se il costo di una vaccinazione è 4/5 euro, il risparmio annuo può arrivare a 200 milioni". Scienza dunque ancora in prima linea per cercare di trovare i migliori alleati possibili per combattere un virus che sta mettendo in ginocchio mezzo mondo. Ad oggi, giovedì 25 novembre, stando ai dati del Center for Systems Science and Engineering della Johns Hopkins University, le morti causate dal Covid sarebbero 5 milioni e 175mila. Ma il mondo scientifico è concorde nel sostenere che il numero complessivo dei decessi è notevolmente più elevato.