Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Attacco con coltello a Oslo, tra i feriti anche un agente: poi la polizia uccide l'aggressore

  • a
  • a
  • a

Grande paura a Oslo. Un uomo ha tentato di aggredire alcune persone con un coltello nella zona di Bislett, a Oslo, ed è stato ucciso dagli agenti. Lo ha detto il direttore delle operazioni di polizia, Tore Solberg, alla Norwegian Broadcasting (Nrk). L’aggressore è stato portato all’ospedale di Ulleval dopo che la polizia gli ha sparato ed è morto per le ferite riportate.

 

 

"Una pattuglia era vicina" al luogo dell’aggressione e per questo è riuscita a fermare l’uomo, ha detto il capo della polizia Torgeir Brenden citato dai media norvegesi. "All’inizio gli agenti hanno cercato di investirlo quando ha cercato di accoltellare una persona, ma l’auto della polizia si è scontrata con un muro ed è in questo frangente che gli agenti sono stati aggrediti dall’uomo", le parole ancora del capo degli agenti.

 

 

Tre persone sono rimaste ferite, tra cui un agente in modo non grave, dall’uomo che, appunto armato di coltello, ha minacciato martedì 9 novembre alcuni passanti a Oslo, in Norvegia. L’uomo a torso nudo è sceso in strada armato di coltello e "stava per attaccare le persone per strada quando è arrivata la polizia e lo ha fermato". L’uomo che ha aggredito con un coltello passanti e agenti di polizia avrebbe urlato "Allah Akbar" durante l’attacco.