Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, sei leoni e tre tigri positivi allo zoo: "Ecco come li curiamo, nessun rischio per il pubblico"

  • a
  • a
  • a

Il covid non infetta soltanto gli esseri umani, anche se a volte non ci pensiamo. Un esempio ci arriva da oltre oceano, dove sei leoni e tre tigri dello zoo di Washington sono risultati positivi al virus e sono attualmente in cura in base ai sintomi. Lo annunciano i responsabili della struttura: "Lo scorso fine settimana, i custodi hanno osservato scarso appetito, tosse, starnuti e sonnolenza" in sei leoni africani, una tigre di Sumatra e due tigri siberiane che sono risultati positivi al coronavirus. I risultati dei test di conferma sono attesi nei prossimi giorni, ha detto lo zoo. Gli animali infetti vengono trattati con farmaci antinfiammatori, farmaci anti-nausea e antibiotici contro il rischio di polmonite, che potrebbe aggravarne le condizioni di salute passando da un semplice malessere generale a qualcosa di ben peggiore per i poveri felini. 
 

 

I dirigenti dello zoo hanno anche sottolineato che il pubblico non corre nessun rischio, data la notevole distanza tra l’habitat degli animali e i visitatori. Nessun altro felino o animale tenuto nella struttura ha mostrato segni di infezione. Le infezioni delle tigri e dei leoni arrivano mentre diversi zoo degli Stati Uniti, tra cui lo zoo di Washington, hanno annunciato il lancio di una campagna di vaccinazione per le specie animali che potrebbero essere infettate dal Covid-19 in quelle strutture.

 

 

Oltre ai "gattoni", primati e scimmie sono già stati colpiti dal virus in tutto il paese, con diversi gorilla allo Zoo di Atlanta in Georgia che sono risultati positivi al Covid la scorsa settimana. Per proteggerli da questa malattia, gli animali dello zoo della capitale americana saranno vaccinati nei prossimi mesi con un siero sviluppato dalla ditta specializzata Zoetis. Resta da capire come sia avvenuto il contagio da Covid degli animali: molto probabilmente, c'è lo zampino di qualche addetto allo zoo positivo al virus, come è successo altre volte.