Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

"Nessun esilio", Alberto di Monaco difende la sua Charlene. "Ma queste voci ci fanno male"

  • a
  • a
  • a

Dopo tante indiscrezioni, voci e maldicenze provenienti dal Sudafrica, dove si trova tuttora sua moglie, stavolta è direttamente il principe Alberto di Monaco a rilasciare alcune dichiarazioni sul suo matrimonio con Charlene Wittstock. Il principe Alberto di Monaco ha infatti concesso un’intervista a People per smentire con forza le voci sempre più insistenti che vorrebbero un imminente divorzio tra lui e appunto la moglie Charlene.

 

 

Quest’ultima è lontana ormai da mesi dal Principato, ma Alberto ha assicurato che “non è andata in esilio in Sudafrica. Non ha lasciato Monaco per caso, non se n’è andata perché era arrabbiata con me o con chiunque altro”, ha affermato. Un duro sfogo, quello del principe, che ha poi proseguito: "Siamo un bersaglio facile - ha ammesso -. Ma queste chiacchiere fanno male a lei e fanno male a me”. Eppure è difficile controllare le voci di una crisi tra i due: Charlene doveva rientrare nel Principato in questo periodo, però un ennesimo malore sembra aver allunato i suoi tempi di recupero. L’ex nuotatrice olimpica si trova ormai in Sudafrica da diversi mesi.

 

 

“Doveva essere solo una settimana - ha spiegato Alberto - un soggiorno di massimo dieci giorni, ma lei è ancora lì perché dopo l’infezione sono sorte molte complicazioni mediche”. Su questo non ci sono dubbi, dato che Charlene ha subito diversi interventi chirurgici: i suoi problemi di salute le impedirebbero tuttora di prendere un volo per tornare da Alberto e dai suoi gemelli. “Siamo un bersaglio facile - ha ribadito Alberto - siamo stati colpiti facilmente. Sprechi tempo se provi a rispondere a tutto ciò che viene fuori su di te”. Ora queste frasi che provano a gettare acqua sul fuoco sulle voci di divorzio tra i due. L'auspicio tuttavia è che Charlene risolva al più presto a questo punto i suoi problemi di salute.