Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, Biden mette l'obbligo di vaccino per oltre 100 milioni di lavoratori: "La pazienza è finita"

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Oltre 100 milioni di lavoratori negli Stati Uniti saranno obbligati a vaccinarsi contro il Covid. Il presidente Joe Biden infatti ha firmato un ordine esecutivo che impone a tutti i dipendenti federali di vaccinarsi contro il virus, attaccando direttamente gli americani non vaccinati, ricordando loro che la "pazienza si sta assottigliando". Il provvedimento riguarda appunto circa 2,1 milioni dipendenti federali e i milioni di contractor che lavorano per il governo. Secondo le fonti il vaccino sarà obbligatorio e non potrà essere sostituito da regolari test. "C'è una grande frustrazione, abbiamo gli strumenti per combattere il Covid, ma 80 milioni di americani non sono ancora vaccinati. Una minoranza di cittadini sta creando problemi", ha spiegato Biden. 

 

 

"Gli impiegati federali avranno 75 giorni per vaccinarsi. Se si rifiutano di ricevere il vaccino saranno sottoposti a un procedimento disciplinare", ha detto la portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki. Saranno previste alcune eccezioni per motivi religiosi o per disabilità. L'obbligo riguarderà tutti i dipendenti del ramo esecutivo, compresa la Casa Bianca e tutte le agenzie federali. Niente obbligo invece per chi lavora per il Congresso o per il sistema giudiziario federale. 

 

 

Sarà richiesto inoltre da parte della Casa Bianca alle aziende con oltre 100 dipendenti di assicurarsi che il personale sia vaccinato o faccia un tampone su base settimanale. Ma non è finita qui. Joe Biden ha lanciato un appello anche al mondo privato perché incoraggi o obblighi i propri dipendenti ad immunizzarsi. E a chiedere la prova vaccinale nei ristoranti, nei bar e in altri luoghi, anche se ha escluso a livello federale passaporti vaccinali come la green card europea. "Noi crediamo che anche il settore privato abbia un ruolo in questa battaglia", ha spiegato la Casa Bianca. Obbligo vaccinale dunque per milioni di dipendenti, una disposizione che potrebbe presto arrivare pure in Italia.