Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Whatsapp, violazione norme privacy: multa da 225 milioni di euro

  • a
  • a
  • a

L’autorità irlandese per la privacy ha inflitto una multa di 225 milioni di euro a WhatsApp. L’azienda americana, dal 2014 di proprietà di Facebook, è accusata di aver violato le norme europee in materia di protezione dei dati personali. In particolare, Whatsapp non avrebbe rispettato le norme sulla trasparenza nella condivisione dei dati con altre aziende di proprietà di Facebook. Whatsapp ha definito la sanzione "sproporzionata" e promesso di impugnare la decisione. Ma la Commissione per la Protezione dei Dati di Dublino è convinta del suo operato, e ha ordinato a WhatsApp di intraprendere "azioni correttive" per adeguarsi al Gdpr, il regolamento europeo operativo dal 2018.

 

 

Tra l'altro la divisione Threat Intelligence di Check Point Software Technologies ha scoperto una falla radicata nella funzione per creare filtri alle immagini del popolarissimo programma. Una sorta di buco nella funzione filtro delle immagini inviate via Whatsapp che potrebbe aver esposto gli utenti alla minaccia degli hacker, dando loro la possibilità di sottrarre e leggere informazioni sensibili.

 

 

Il processo che crea i filtri è tale per cui i pixel dell’immagine originale vengono modificati per ottenere alcuni effetti visivi, come la sfocatura o la nitidezza. Durante un’analisi, gli analisti di Check Point hanno scoperto che uno switch dei filtri sulle immagini poteva portare al crash di WhatsApp e alla compromissione della memoria. Elementi che un hacker avrebbe potuto sfruttare applicando dei filtri specifici a un’immagine appositamente creata per poi inviarla con le modifiche. La società ha rivelato le sue scoperte a WhatsApp a novembre 2020 e i responsabili del’applicazione hanno verificato e riconosciuto il problema di sicurezza, provvedendo con un aggiornamento Security Advisory già distribuito. Da Whatsapp si precisa comunque di non avere "motivo di credere che gli utenti siano stati colpiti da questo bug".