Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Malore durante il volo, pilota d'aereo muore a 44 anni: passeggeri salvi grazie all'atterraggio di emergenza. Ecco come

  • a
  • a
  • a

Un malore durante il volo, che lo ha costretto a un atterraggio di emergenza per salvare la vita ai 124 passeggeri, ma che per lui si è rivelato fatale. Il capitano Nawshad Ataul Quaiyumed, pilota della Biman Bangladesh Airlines, è morto in ospedale dopo aver avuto un attacco cardiaco in volo. L'uomo, in seguito a un atterraggio d'emergenza, è stato ricoverato in gravissimi condizioni in un ospedale indiano. Il capitano 44enne era infatti in rianimazione al Kingsway Hospital di Nagpur.

 

 

Venerdì 27 agosto è andato in scena il suo ultimo volo con a bordo 124 passeggeri in Biman, dove lavorava dal 2002, quando ha iniziato come primo ufficiale di A310 e Boeing 777. Successivamente è diventato pilota di Boeing 737. "Il capitano Nawshad una volta ha volato come mio copilota. Come pilota, aveva una buona reputazione ed era anche una brava persona", ha commentato al Daily Star il capitano Shoaib Chowdhury, un pilota senior del Dreamliner 787-8. A nulla è servito l'atterraggio d'emergenza all'aeroporto internazionale di Nagpur. La tac effettuata successivamente al pilota ha infatti mostrato un'emorragia cerebrale.

 

 

"Il suo corpo sarà riportato a Dacca, capitale del Bangladeshil prima possibile dopo aver completato le formalità necessarie", ha affermato l'amministratore delegato e Ceo di Biman, il dottor Abu Saleh Mostafa Kamal. Nawshad ha lasciato moglie e tre figli. Sabato, Roshan Fulbandhe, assistente del direttore generale del Kingsway Hospital, aveva dichiarato: "Le condizioni del capitano Nawshad sono gravi, sta sopravvivendo con il pieno supporto della ventilazione, ha sofferto di emorragia cerebrale e sanguinamento copioso, rimane incosciente". Poi il dramma e la morte. A soli 44 anni. Pochi giorni fa negli Stati Uniti invece un pilota era stato costretto all'atterraggio d'emergenza in autostrada per un problema al motore. In quel caso tutto si era risolto per il meglio: l'aereo (piccolo per la verità) si era scontrato soltanto con alcune auto, i cui passeggeri tuttavia non avevano subito danni particolarmente gravi.