Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Furia dei talebani, morti e feriti in Afghanistan. Uomo con la bandiera picchiato per strada | Video

  • a
  • a
  • a

Afghanistan sempre più nel terrore, con i talebani che hanno ripreso il potere limitando di molto la libertà di azione e di pensiero. E lo fanno a modo loro, con la violenza. Come quella che si vede nel video in cui un combattente talebano dopo essere sceso da un furgone ferma un uomo in bicicletta che porta una bandiera afghana, ormai proibita dal nuovo governo estremista.

 

 

A questo punto gli toglie la bandiera e poi lo prende a schiaffi. La scena sembra essere stata ripresa da un telefonino e sta facendo il giro dei social.

 

 

E' sempre più evidente dunque che i talebani non risparmieranno nessuno, nonostante nelle loro dichiarazioni ufficiali abbiano affermato come non scorrerà sangue nel Paese dopo la loro presa del potere. Almeno due persone, intanto, sono rimaste uccise dopo che combattenti talebani avrebbero aperto il fuoco contro una folla in strada ad Asadabad, nella provincia afghana di Kunar, nel giorno dell'anniversario dell'indipendenza afghana dai britannici. Lo ha riferito Al-Jazeera che ha poi citato testimoni secondo cui altre otto persone sono rimaste ferite. Stando alle testimonianze riportate, i talebani avrebbero aperto il fuoco dopo un attacco con un coltello contro uno dei loro combattenti.

 

 

A Jalalabad, capoluogo della provincia afghana di Nangarhar, i Talebani sarebbero inoltre tornati ad aprire il fuoco contro le persone scese in strada con la bandiera afghana. Sempre secondo Al Jazeera, un uomo e un ragazzo sono rimasti feriti nella circostanza. Già giovedì 19 agosto erano state segnalate proteste a Jalalabad, con una folla scesa in strada per esporre enormi bandiere afghane da contrapporre a quella dei Talebani. I combattenti del movimento sono stati accusati di aver aperto il fuoco contro i manifestanti provocando diverse vittime.