Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Usa, allarme al Congresso: negoziati della polizia con uomo che afferma di avere una bomba e mostra il detonatore

  • a
  • a
  • a

Gli agenti dell’Fbi specializzati in questo tipo di crisi stanno cercando di avviare un negoziato con l’uomo che da questa mattina è fermo davanti al Congresso alla guida di un pick up che afferma essere pieno di esplosivo. Lo ha detto il capo della Us Capitol Police, Tom Manger, affermando che si sta cercando "una soluzione pacifica. Non sappiamo in questo momento quale sia il suo movente", ha aggiunto. 

 

L’allarme bomba è scattato oggi al Congresso quando un uomo, alla guida di un pick up, si è presentato di fronte alla Library of Congress affermando di avere un bomba nel veicolo. Lo ha detto ai giornalisti il capo della US Capitol Police, Tom Manger, spiegando che l’uomo ha mostrato ai negoziatori dell’Fbi intervenuti quello che sembra essere un detonatore. Il mezzo non ha targhe e, quando le forze dell’ordine lo hanno individuato, è stato subito segnalato. Gli investigatori stanno tentando di stabilire se davvero il veicolo contenga esplosivi e se l’uomo sia in possesso di un detonatore. Dal mezzo, il sospettato comunica con gli agenti scrivendo su fogli che mostra attraverso i vetri. Cecchini sono stati dispiegati nell’area. La Casa Bianca ha fatto sapere che sta monitorando la situazione ed è aggiornata dalle forze dell’ordine.