Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Afghanistan, la fotografia della giornalista Cnn fa il giro del mondo

  • a
  • a
  • a

Due fotografie, scattate da un giorno all'altro, evidenziano nel modo più iconico cosa sta succedendo in Afghanistan: la potenza dell'immagine. Stiamo parlando dell'inviata in Afghanistan per Cnn, la prestigiosa emittente americana. Lei è Clarissa Ward: ieri si è collegata dalle strade di Kabul, aggiornando sulla situazione in corso, con il  corpo coperto dall'abbaya e l'hijab sul volto, mentre soltanto il giorno prima era vestita "all'occidentale", con i capelli raccolti, un foulard rosso e una giacchetta chiara. Una differenza evidente che sembra, appunto, "fotografare" la situazione meglio di ogni possibile analisi geopolitica.  

 

 

 

Nel frattempo, il discorso di Biden - per alcuni 'cinico' o comunque non sufficiente a giustificare un frettoloso ritiro che ha scatenato i fatti degli ultimi giorni a Kabul -  si stanno moltiplicando gli appelli perché siano portate in salvo quante più persone possibile, specialmente donne e bambini, a rischio ritorsioni con il regime. Il portavoce dei talebani ha dichiarato che che le donne "potranno uscire di casa e studiare”.

 

 

Con l'immagine che ha fatto il giro del mondo, Clarissa Ward ha precisato alcune cose che, evidentemente dal confronto fra le due foto non emergono chiaramente. "C'è una differenza, ma non così netta (tra il governo afghano e la conquista dei talebani)", scrive su Twitter.  "Questo meme è impreciso, - spiega. - La foto in alto è all'interno di un compound privato. L'altra è per le strade di Kabul in mano ai talebani. Prima indossavo sempre un foulard per la strada a Kabul, anche se non con i capelli completamente coperti e l'abbaya".