Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Amanda Knox scherza sul delitto di Meredith Kercher, bufera social contro di lei

  • a
  • a
  • a

"Unforgettable study abroad in Italy". Indimenticabile studio all'estero in Italia. Con queste cinque parole Amanda Knox è tornata al centro della bufera social; di fatto ha ricordato la vicenda del delitto di Meredith Kercher a Perugia, per il quale è stata assolta così come l'allora ex fidanzato Raffaele Sollecito.

 

 

La Knox ha risposto così a un tweet di Tim Urban: "Racconta una storia d'orrore in cinque parole". E Amanda ha scritto la sua, scatenando un autentico putiferio su twitter. In molti hanno ritenuto inopportuno che scherzasse sul caso di omicidio che l'ha vista finire in carcere per quattro anni, salvo poi essere assolta nel 2015 dalla Corte di Cassazione.

 

 

Amanda Knox è stata sommersa dagli insulti e si è sfogata poi sempre sui social, mostrando alcuni dei commenti ricevuti: "Il danno alla mia reputazione, che ancora mi porto dietro a causa di una condanna ingiusta, è incalcolabile - ha scritto -, ma eccone un assaggio. Ho fatto una battuta su quella volta in cui sono stata orribilmente rinchiusa in una prigione per quattro anni per un omicidio con cui non avevo niente a che fare e ricevo queste risposte. Queste persone pensano o che io sia un'assassina o che io non abbia il diritto di ridere del mio trauma. Essere giudicata colpevole del crimine di Rudy Guede e diffamata su scala globale per il resto della mia vita, nonostante la mia assoluzione definitiva e nonostante la mia condanna sia un esempio da manuale di come la giustizia possa sbagliare".

 

 

Tra coloro che l'hanno attaccata sui social c'è pure Gaia Zorzi, sorella del vincitore del Grande Fratello, Tommaso: "Ogni anno twitti una mer*a come questa, cercando di essere divertente (e non dimentichiamoci che hai pubblicato anche un libro, un podcast e un documentario). E' triste vedere come il momento più alto della tua vita sia stato essere accusata di omicidio", ha scritto Gaia.