Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Down i siti dei maggiori media internazionali come Cnn e New York Times. Offline anche Amazon

  • a
  • a
  • a

Molti siti governativi - tra cui quello della Gran Bretagna - e di media internazionali (come New York Times, Financial Times, The Guardian e Cnn) sono contemporaneamente in down. Un blocco su larga scala e che fa pensare a qualche attacco hacker. Segnalazioni arrivano da diverse parti del mondo, con i messaggi di errore che campeggiano sulle pagine bianche dei siti dei media più popolari. La pagina del Guardian, ad esempio, restituisce al momento l'unica frase "Connection failure", quelle del New York Times e del Financial Times "Fastly error: unknown domain: nyt.com", quella del governo britannico "Error 503 Service Unavailable" e via di questo passo. Anche il portale di Amazon è risultato offline per diversi minuti così come il sito del Corriere della Sera e quello della Gazzetta dello Sport. Problemi anche anche per Twitch e Pay Pal.

 

 

Al momento non sono note le cause del problema ma tutti i siti non sono più visibili a partire dalla seconda parte della mattinata. Si tratta comunque di un vasto blackout della rete internet globale. Secondo alcune ricostruzioni riportate dalla Bbc e da Reuters all’origine potrebbe esserci un malfunzionamento della società americana di cloud computing Fastly, fornitore di molti siti internazionali. La società nel suo sito web ha scritto che stava indagando "sul potenziale impatto sui nostri servizi di Content Distribution Network".

 

 

Problemi anche per Github, il servizio di hosting per progetti software. Il disservizio ha riguardato anche la pagina vaccini di Lab24, i cui dati arrivano direttamente dalla repository del governo su Github. Il problema è stato risolto grazie a un backup con l’ultimo aggiornamento disponibile, di questa mattina.