Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Meghan e il sesso, Harry il suo schiavo: il soprannome a corte che imbarazza il principe

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Meghan Markle ha partorito la sua secondogenita, nata dal matrimonio con il principe Harry. Venerdì 4 giugno è infatti nata la piccola Lilibet Diana, che nel nome rappresenta un omaggio alla nonna di Harry, la mitica Lady D. Nel 2019 era nato il maschietto, Archie. La notizia è stata però ufficializzata soltanto domenica 6. La vita di coppia di Harry e Meghan è piena di retroscena (veri o presunti). Nel libro pubblicato nel 2020 a opera dell'esperta di corte Lady Colin Campbell, si evidenzia una Meghan che ha soggiogato con il sesso il "povero" principino, stordito appunto dalla destrezza amatoria di Meghan.

 

 

A corte pare che il soprannome di Harry sia “Blow Job”, termine inglese che indica un rapporto orale. Ma nonostante il sesso, il principe sarebbe successivamente caduto in un profondo stato di depressione, incapace di lasciare la donna nonostante si sia già reso conto dell’errore nell’aver lasciato la corte, la sua famiglia e i suoi amici, per seguirla oltre Oceano. “Harry è succube ed è stato rimbambito dal sesso”. Un dettaglio scabroso e perfino umiliante per il principe Harry, che nel libro della Campbell farebbe la figura del maritino abilmente schiacciato sotto i tacchi a spillo della moglie. Anche le parole riservate nel libro a Meghan Markle si sono rivelate tutt’altro che complimenti.

 

 

Il ritratto della duchessa è quello di una donna arrivista, attaccabrighe e addirittura sociopatica. Lady Colin Campbell è andata poi nei dettagli del soprannome Blow Jobs Harry. E questa è la ragione: "Tutti erano convinti che il suo cervello fosse stato annebbiato da del buon sesso - si legge nel libro -. I suoi occhi la seguono per la stanza come se fosse un cucciolo devoto e lei la padrona migliore che potesse avere". Illazioni e voci che però non sembrano scalfire più di tanto la coppia, che domenica 6 giugno ha annunciato la secondogenita. Una figlia che porterà per sempre il nome della nonna di Harry. Altro che cucciolo devoto alla sua padrona.