Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Regno Unito, nuovo scandalo per la famiglia reale: il cugino della regina Elisabetta accusato di vendere rapporti con Putin

  • a
  • a
  • a

Un nuovo scandalo travolge la corte del Regno Unito. Il cugino della regina Elisabetta, il principe Michael di Kent, è stato registrato di nascosto mentre dava la sua disponibilità a utilizzare il suo status di membro della Famiglia reale per un profitto personale: fornire accesso al presidente russo Vladimir Putin. Lo scoop è del Sunday Times e di Channel 4. Il principe, come riportano i media britannici, è stato filmato segretamente durante un incontro on line su Zoom, avuto con falsi imprenditori (ma in realtà giornalisti sotto copertura) dal suo appartamento a Kensington Palace. Nel filmato si vede anche l'amico, il marchese di Reading, seduto accanto a lui sul divano, mentre lo definisce "l'ambasciatore non ufficiale di Sua Maestà in Russia".

Il cugino della regina, 78enne, si è affrettato a negare e a scaricare le colpe sull'amico: il suo portavoce ha assicurato che "ha fatto illazioni che il principe Michael non vorrebbe né potrebbe soddisfare". "Come è prassi - si legge nella nota - il segretario privato del principe Michael ha chiarito ai rappresentanti dell'azienda durante i loro contatti che nulla è possibile fare senza il consenso dell'ambasciata britannica e l'aiuto della Camera di commercio russo-britannica, di cui il principe Michael ha il padronaggio".

La Bbc spiega che i giornalisti hanno finto di essere manager di una società sudcoreana, House of Haedong, che cercava contatti con il principe per cercare di aumentare la rete di affari nel settore dell'oro; e a loro il principe assicura di essere "davvero entusiasta" di poter lavorare con la società e promuoverla in Russia. La remunerazione concordata per il servizio sembra essere di circa 50mila sterline per un viaggio di cinque giorni che sarebbe dovuto avvenire in Russia. Di fatto, stando a quello che è emerge, il principe ha garantito di poter fornire l'accesso al presidente russo Vladimir Putin.