Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vaccino, contratto per 1.8 miliardi di dosi Pfizer firmato dall'Europa. Il punto sulla campagna in Italia

  • a
  • a
  • a

L'Unione Europea continua ad acquistare miliardi di dosi di vaccino anti Covid. E' arrivato il via libera al nuovo contratto con Pfizer da 1.8 miliardi di farmaci. E' stata la presidente della commissione europea, Ursula Von der Leyen, ad annunciare via twitter che la la commissione europea "ha approvato un contratto per 900 milioni di dosi garantite più 900 milioni di opzioni con Pfizer BioNTech per il biennio 2021-2023"Ursula Von der Leyen ha inoltre spiegato che seguiranno altri contratti con "diverse tecnologie" per i vaccini. L'Ue, dunque, alza ulteriormente la guardia ed è sempre più chiaro che la somministrazione del vaccino dovrà continuare anche nei prossimi anni, almeno secondo le previsioni degli esperti. 

Intanto la campagna vaccinale italiana sembra finalmente aver alzato il ritmo. Secondo il portale gestito dal ministero della Salute, sono state oltre 23 milioni le somministrazioni. Per l'esattezza 23.162.051 (dato ore 13.30 di oggi, sabato 5 maggio). Sono oltre 7 milioni (7.065.634) gli italiani che hanno completato il ciclo vaccinale, a cui cioè sono state somministrate sia la prima che la seconda dose (oppure quella Johnson&Johnson che è una soltanto). La regione con il maggior numero di dosi iniettate è la Lombardia, arrivata quasi a quattro milioni (3.998.640), seguita dal Lazio sopra i 2.2 (2.218.571) e dalla Campania oltre i due (2.061.321).

Ma è diversa la classifica sulla percentuale delle dosi iniettate in base a quelle che sono state consegnate. Il primo posto attualmente è della Liguria che ha somministrato il 91.2% dei farmaci che ha avuto a disposizione. Dietro c'è il Veneto (ormai vicino a due milioni di iniezioni) all'89.9% e al terzo posto le Marche all'89.4. All'Italia sino ad ora sono state consegnate quasi 27 milioni di dosi, esattamente 26.916.650. La fascia d'età con il maggior numero di inoculazioni è quella tra 80 e 89 anni: quasi 6 milioni (5.928.404).